Tag

escort

Browsing

Molto difficile sapere che cosa faranno le escort Torino nei prossimi mesi, visto che il lockdown imposto dal governo sembra aver abbassato ogni tipologia di incontro. C’è però chi non si arrende, ed abbiamo trovato alcune testimonianze. Ad esempio per Valentina, giovanissima escort di Torino presente su Torino Erotica, le cui recensioni parlano chiaro. Le ultime che le sono state dedicate, molto recenti, parlano della migliore Escort della città. Una vera bomba sexy, anche se come tiene a precisare lei nella sua presentazione, questo non è il suo vero lavoro.

Eppure sembra svolgerlo dannatamente bene. “Dolcissima, è come essere con la tua fidanzata, ma con una carica sessuale da brividi, la migliore secondo me”, commenta un utente soddisfatto della prestazione di Valentina, segno che neanche il Virus sembra fermare le pratiche d’amore. Già, perché ai tempi del Corona Virus non esiste niente di proibito, solamente limiti imposti dal governo, e sembra che gli amanti dell’Eros abbiano trovato qualche sistema per riuscire a farcela lo stesso.

I Punter come fanno ad incontrare le escort Torino, o come ci si rapportano?

Alcuni di loro si accontentano, anche se parliamo di una piccola parte, di foto e video inviati e pagati tramite Whatsapp o i maggiori sistemi social. E’ bene precisare tuttavia che questi ragazzi, i Punter moderni, difficilmente si accontentano di una ragazza virtuale, loro vogliono ben altro. Parliamo di persone che sono sempre in caccia, desiderosi di prede come Valentina e la sua bellezza incontrastata che viene definita una bomba sensuale senza alcuna remora. I Punter dunque aspettano solo il momento giusto per andare dalle loro escort Torino. Gli annunci Escort sono sicuramente calati, ma non tutti sono stati disattivati, anzi, molti di loro sono tutt’ora attivi.

Segno evidente che il mercato dei comunicati Escort, in questo caso della città di Torino, non accenna a fermarsi. I commenti di Valentina lasciano ben trasparire quale sarà il trend delle prossime settimane. Se da una parte abbiamo i governanti che stanno aspettando consigli di scienziati e molto altro per decidere in che ordine riaprire le attività, dall’altra abbiamo i Punter che sono già stanchi adesso dopo un mese.

Valentina e le altre escort Torino chiedono aiuto?

“Bella ragazza, gentile e simpatica. Fa l’amore in modo passionale e si adopera a soddisfare il cliente. Ti fa sentire come il suo uomo. Da trattare con gentilezza, ne vale la pena. Bella anche la location, tra le migliori mai viste. Consigliatissima!”. Un altro commento che lascia trasparire la bellezza e la professionalità di questa ragazza. Dall’altra parte però abbiamo anche un sistema, quello delle escort Torino ma anche di tutte le Escort italiane, che sta seriamente andando allo sbaraglio. Moltissime domande presentate agli enti previdenziali di aiuto provengono da Escort professioniste.

Cosa significa questo? Che il mercato è composto anche da queste figure, ed il fatto che si voglia negare loro aiuto è molto grave. Difficile capire cosa fare nel vero senso della parola, rimane quel dato, 12%, che rappresenta l’utile in denaro generato dalle Escort di tutto il paese. Denaro che potrebbe essere reinvestito, potrebbero essere accumulate tasse pagate dalle escort Torino come Valentina e le sue colleghe, invece no. Le Escort sono regolamentate a causa di varie sentenze legali, ma non è mai stata messa agli atti una vera regola fiscale per loro.

Le Partite IVA delle Escort dovrebbero essere regolate?

Onestamente la risposta è si, per molte semplici ragioni. Ragazze come Valentina o tante altre, hanno diritto di voler esprimere il proprio lavoro nel modo che ritengono più opportuno. Ricordiamo infatti che le Escort non sono punibili per la legge italiana, sono invece condannabili atteggiamenti accessori di terze parti come favoreggiamento o sfruttamento. Una Escort Torino come Valentina è una ragazza che è titolare di partita IVA, e che quindi ha necessità e bisogno di veder figurati i suoi diritti. I commenti a lei sicuramente continueranno anche nelle prossime settimane, è impensabile immaginare che i Punter abbasseranno la cresta. La loro voglia di Eros è incontrollabile, la voglia di avere sempre la migliore ragazza fra le mani. Sicuramente il lockdown finirà fra qualche tempo, ma il mondo dell’erotismo a pagamento non si chiuderà mai solamente dietro ad una webcam.

Innamorarsi della escort di turno :

innamorarsicapita a molti uomini avvezzi al sesso a pagamento, addirittura ad uno su tre, come asserisce la rivista scientifica “Men and Masculinities” , a seguito di una elaborazione di dati.
I fattori che spingono un uomo a provare esperienze con escort sono molteplici: desiderio di sentirsi attraenti, bisogno di evadere, senso di noia, voglia di potere su una donna sempre disponibile, oppure bisogno di sentirsi capiti, magari perché non si trova più il senso della vita nel nucleo familiare. Quest’ultima inclinazione pare essere sempre più invalsa nella nostra società sfruttatrice dai risvolti tristi e solitari. Ultima tendenza che ha in sé un paradosso: da una parte, si utilizza una persona per soddisfare i propri bisogni, in linea con lo sfruttamento tipico della società narcisistica, dall’altra, in controtendenza ad essa, c’è una nostalgica ricerca di intimismo autentico.
Perché l’uomo che va con una prostituta non solo per sesso ma per essere ascoltato e capito, è un uomo che ha problemi di comunicazione con la sua compagna, la cui solitudine lo porta a cercare un’amica, un’amante, una confidente, all’interno di un rapporto che contempla solo piaceri che leniscono la frustrazione.
Messaggi dalle sfumature romantiche colorano innumerevoli siti di escort e di incontri, con commenti sulla dolcezza, cortesia e disponibilità ad abbracciare delle cosiddette “accompagnatrici”, che chiedono “rose”, non euro. Bandendo qualsiasi termine inerente alla mercificazione.
Le escort provano a snaturare la vera essenza del rapporto con il cliente, per rendere più umano e meno asettico il relazionarsi con lui, creando un’illusione di complicità, la stessa che viene confusa ed interpretata come sentimento da parte di alcuni clienti. Taluni si persuadono di essersi innamorati e cercano di trovare un riscontro, a volte con una insana ossessione, come confermano gli innumerevoli casi di uomini che si trasformano in stalker di escort frequentate. E’ importante ricordare quanto sia scorretto pretendere che un’illusione, creata appositamente per ragioni lavorative conclamate, si trasformi in realtà.
I rapporti veri vanno cercati altrove, risolvendo le eventuali problematiche legate alla comunicazione ed acquisendo una sufficiente autostima che permetta di intessere rapporti sinceri ed appaganti con le persone della propria vita.

Il tradimento di uomini che non riescono più ad andare a letto con la moglie,  preferendo tradire con escort o trans.

Quella appena descritta è una situazione più diffusa di quanto si possa credere. A confermarlo, le numerose mail che riceviamo da parte di mariti fedifraghi.

Un patto tradito, quello sulla fedeltà, induce comunque ad un problema di coscienza,  anche se non si è fervidi religiosi.

C’è da dire che chi avverte la necessità di parlarne con noi, di porre dei quesiti e di ricevere consigli,  sicuramente vive il tradimento come un disagio. Andrebbe dunque approfondito  il motivo dell’insoddisfazione che induce taluni a tradire in modo solo fisico, giacché fare sesso a pagamento permette di esulare da discorsi di sentimenti e di responsabilità.

Le cause più comuni che inducono all’evasione sessuale con trans ed escort sono il senso di insofferenza all’abitudinarietà, un rancore latente verso il partner, una sessualità repressa.

Il dialogo sincero con la propria compagna rimane il metodo migliore per approfondire le cause autentiche del malessere e risolverlo, eventualmente con l’aiuto di uno psicoterapeuta di coppia.