Tag

Autoerotismo

Browsing

Se si parla di stimolazione intima femminile inevitabile che si finisca a parare nei vibratori per donne. Un mondo che forse molti uomini non conoscono, ma che può risultare davvero interessante. Innanzitutto iniziamo col dire che nessuna donna acquista un vibratore perché preferisce lui al sesso con un uomo. Spesso acquistano vibratori per donne semplicemente per raggiungere il piacere personale ed intimo esattamente come facciamo noi uomini con la masturbazione. Le donne probabilmente lo fanno meno spesso degli uomini, e se lo fanno non lo dicono così apertamente.

Le donne sicuramente acquistano vibratori e stimolatori vaginali per sé stesse, difficilmente i vibratori e gli stimolatori per donne vengono utilizzati in rapporti sessuali. Quella forse è più una caratteristica dei dildo, che rendono il rapporto fisico decisamente più interessante. I vibro per donne e gli stimolatori elettrici solitamente sono costruiti secondo forme specifiche a seconda del tipo di stimolazione che devono dare.

Quali tipologie di vibratori per donne esistono?

Partiamo dai classici, i vibratori con forma fallica, dritti o con testa curva, che semplicemente vanno a stimolare la zona interna o esterna della vagina, dando piacere. Esistono poi stimolatori clitoridei, più piccoli e discreti, ma anche vibro con telecomando, con funzioni wireless e così via. Esistono vibratori a doppia testa per stimolare clitoride ed interno insieme, una miriade di funzioni diverse. Solitamente gli stimolatori per donne hanno velocità regolabili, in intensità ma anche in sequenza di stimolazione, dando piacere in molti modi diversi.

Negli stimolatori clitoridei addirittura esistono varianti molto piccole da dita. In questo caso la donna appone il vibro sulla punta di un dito e si da piacere in questo modo. Questo tipo di stimolatori esterni possono essere utilizzati anche in due per dare un po’ di pepe al rapporto. Sicuramente un uomo sa che stimolare anche la parte esterna della propria donna comporta un maggiore eccitamento nell’atto successivo fisico, e non inficia in alcun modo sulla sua virilità.

Esistono stimolatori per uomo?

In commercio ormai da qualche anno, esistono anche stimolatori e vibratori per uomini. Si tratta perlopiù di stimolatori anali e prostatici, che servono per raggiungere picchi di piacere diversi. Forse non tutti sanno che la parte più sensibile dell’apparato maschile è collocata poco dietro la prostata, che quindi deve essere raggiunta con uno strumento o qualcosa di specifico, onde essere stimolata a dovere.

Molti uomini non comprerebbero mai uno stimolatore intimo maschile, per preconcetti o pregiudizi verso questa gamma di accessori. Le donne sono molto più inclini a comprare vibratori per donne, conoscendo bene il loro utilizzo ed il vantaggio che ne può derivare dalla loro comparsa nelle loro camere da letto.

Quanto costano i vibratori per donne?

Dipende dal modello. I più basici, semplici stimolatori esterni elettrici con alcune funzioni, possono costare da qualche decina di euro a poco meno di un centinaio. Ovviamente più funzioni si aggiungono più il prezzo aumenta. Esistono stimolatori per donne wireless, collegabili alla app del telefono, regolabili in intensità con programmi specifici e memoria interna.

Esistono anche vibratori semoventi che danno anche una sensazione di atto sessuale oltre alla stimolazione meccanica. Sono in commercio stimolatori per donna da borsetta, con telecomando e senza e così via. E’ un mondo tutto da scoprire, che ogni giorno si alimenta con nuovi prodotti. Rispetto ad un dildo spesso la forma non ricorda un membro maschile, semplicemente perché il suo scopo non è essere inserito internamente, a meno che non sia specificatamente costruito per l’uso.

Cosa ne pensa la società di questi prodotti?

Le vendite di vibratori per donne, specialmente in tempi di lockdown come questi, sono sensibilmente salite, data la chiusura obbligata che molte donne sono costrette ad affrontare. Alcuni sono stati comprati anche da Cam Girls ed Escort che hanno convertito il loro annuncio in annuncio web, così da poter lavorare comodamente da casa.

Molte persone hanno pregiudizi verso i vibratori ed i vibro per donne, ma se si esplora un attimo questo mondo, si scopre che gli stimolatori non sostituiscono fidanzati e mariti, aiutano semplicemente nei momenti intimi. Si pensa infatti che una donna non abbia bisogno di momento intimi personali come l’uomo, ma non è assolutamente così, cambia semplicemente frequenza e soprattutto discrezione nel parlarne in pubblico con gli altri.  

Quando si parla di stimolazione e piacere femminile, molte donne dicono di apprezzare un dildo fatto come si deve. Di cosa si tratta esattamente? Niente di più semplice.  A differenza dei vibratori, che ovviamente includono al loro interno un meccanismo che gli permette di donare stimolazioni interne ed esterne meccaniche alla donna, un dildo è semplicemente la riproduzione di un membro maschile. Come un fallo realistico, questi dildo possono essere utilizzati in vari modi.

Alcuni dildo hanno dimensioni, colori e forme diverse. Sono spesso costruiti in lattice, gomma o neoprene, ed alcune volte sono privi di ftalati, sostanze che ad alcune persone possono dare irritazione se utilizzate internamente. Alcuni modelli di dildo hanno anche una ventosa posteriore per poter essere attaccati ovunque, anche su superfici bagnate come la parete della doccia.

Perché le donne amano i dildo?

La risposta è semplice, non si ammosciano mai. Scherzi a parte, una donna spesso dichiara di volere un dildo perché la sua peculiarità per donarsi piacere da sola mediante la masturbazione, è simulare un rapporto sessuale. Se non si vuole una semplice stimolazione esterna, ma si desidera una vera e propria penetrazione da effettuare da sole, allora un dildo è la scelta giusta. Moltissime donne lo scelgono per la comodità che trasmette, ed anche per il costo non troppo elevato specialmente nei materiali che vengono utilizzati.

Grazie alla sua forma curva, identica a quella di un membro maschile, ed alla possibilità di poter essere attaccato ad una superfice liscia mediante la ventosa, rende il tutto molto semplice. La donna può appoggiarlo sul pavimento e simulare un rapporto sessuale dandosi piacere per conto proprio. A differenza di un vibratore infatti, i dildo non sono predisposti alla stimolazione clitoridea, anche se alcune donne provano piacere anche nel passarlo esternamente. Il massimo piacere comunque viene dato dal suo inserimento.

Esistono vari modelli?

Come abbiamo detto, al di là del semplice colore, ciò che differenzia un dildo dall’altro sono le dimensioni. Esistono varie lunghezze, diametri e forme per i dildo, fino ad arrivare anche a modelli che possono essere gonfiati e sgonfiati per assumere varie dimensioni a seconda del livello di piacere della donna. Esistono in commercio modelli colorati, ma anche del tutto realistici e dipinti come un vero membro maschile, con tanto di apparato genitale al di sotto.

Questo perché moltissime donne hanno lamentato la freddezza di uno strumento che può sembrare finto in tutto e per tutto. Colori, forme e dettagli invece fanno la differenza. Vengono acquistati sia da donne sole che vogliono darsi piacere, ma anche da cam girls ad esempio, che ne utilizzano uno o più di uno contemporaneamente per darsi piacere e far godere l’uomo durante i loro video. In alcuni casi possono acquistarli anche coppie che hanno voglia di provare una doppia penetrazione, ad esempio vaginale ed anale insieme, senza dover per forza fare un’orgia.

Come sono i prezzi?

Variano molto a seconda del modello che si sceglie. I classici possono andare da poche decine di euro fino ad un tetto non superiore alle cinquanta. Per modelli più elaborati, costosi o complessi nei meccanismi accessori, ci si avvicina anche al centinaio.

Tutto dipende dalla voglia della donna. L’Eros è un mondo strano, popolato non solo da Escort, Mistress, Trans che accolgono i clienti nelle loro stanze o case, ma anche da perversioni di ogni tipologia. Esistono anche strumenti del genere per uomo, cinture con stimolazione prostatica inclusa, stimolatori maschili meccanici e non, e molto altro ancora. Il piacere maschile meno spesso passa da questi strumenti, perché tanti uomini non gradiscono neanche l’idea di provarli. Alcuni invece, specialmente frequentatori di determinati luoghi di ritrovo erotici, hanno scoperto che orgasmi profondi si possono raggiungere anche con una stimolazione esterna, provando sensazioni che mai si sarebbero aspettati.