Tag

pagamento

Browsing

Innamorarsi della escort di turno :

innamorarsicapita a molti uomini avvezzi al sesso a pagamento, addirittura ad uno su tre, come asserisce la rivista scientifica “Men and Masculinities” , a seguito di una elaborazione di dati.
I fattori che spingono un uomo a provare esperienze con escort sono molteplici: desiderio di sentirsi attraenti, bisogno di evadere, senso di noia, voglia di potere su una donna sempre disponibile, oppure bisogno di sentirsi capiti, magari perché non si trova più il senso della vita nel nucleo familiare. Quest’ultima inclinazione pare essere sempre più invalsa nella nostra società sfruttatrice dai risvolti tristi e solitari. Ultima tendenza che ha in sé un paradosso: da una parte, si utilizza una persona per soddisfare i propri bisogni, in linea con lo sfruttamento tipico della società narcisistica, dall’altra, in controtendenza ad essa, c’è una nostalgica ricerca di intimismo autentico.
Perché l’uomo che va con una prostituta non solo per sesso ma per essere ascoltato e capito, è un uomo che ha problemi di comunicazione con la sua compagna, la cui solitudine lo porta a cercare un’amica, un’amante, una confidente, all’interno di un rapporto che contempla solo piaceri che leniscono la frustrazione.
Messaggi dalle sfumature romantiche colorano innumerevoli siti di escort e di incontri, con commenti sulla dolcezza, cortesia e disponibilità ad abbracciare delle cosiddette “accompagnatrici”, che chiedono “rose”, non euro. Bandendo qualsiasi termine inerente alla mercificazione.
Le escort provano a snaturare la vera essenza del rapporto con il cliente, per rendere più umano e meno asettico il relazionarsi con lui, creando un’illusione di complicità, la stessa che viene confusa ed interpretata come sentimento da parte di alcuni clienti. Taluni si persuadono di essersi innamorati e cercano di trovare un riscontro, a volte con una insana ossessione, come confermano gli innumerevoli casi di uomini che si trasformano in stalker di escort frequentate. E’ importante ricordare quanto sia scorretto pretendere che un’illusione, creata appositamente per ragioni lavorative conclamate, si trasformi in realtà.
I rapporti veri vanno cercati altrove, risolvendo le eventuali problematiche legate alla comunicazione ed acquisendo una sufficiente autostima che permetta di intessere rapporti sinceri ed appaganti con le persone della propria vita.